Riceviamo e volentieri pubblichiamo

CORSO: diventare intelligente quanto una donna (quindi essere perfetti )

OBIETTIVO PEDAGOCICO:
corso di formazione che permette agli uomini di sviluppare quella parte del cervello della quale ignorano l’esistenza.
PROGRAMMA :
4 moduli di cui uno obbligatorio.

MODULO 1: CORSO DI BASE OBBLIGATORIO

1. imparare a vivere senza la mamma (2000 ore).
2. la mia donna NON è MIA MAMMA (350 ore)
3. capire che il calcio non è altro che uno sport (500 ore)

MODULO 2 : VITA A DUE
1. avere bambini senza diventare geloso (50 ore)
2. smettere di dire boiate quando la mia donna riceve i suoi amici(500 ore)
3. vincere la sindrome del telecomando (550 ore)
4 non faccio pipì fuori dal water (100 ore, esercizi pratici con video)
5. riuscire a soddisfare la mia donna prima che cominci a far finta(1500 ore)
6. come arrivare fino al cesto dei panni sporchi senza perdersi (500 ore)
7. come sopravvivere ad un raffreddore senza agonizzare (300 ore)

MODULO 3 : TEMPO LIBERO
1. stirare in due tappe (una camicia in meno di due ore: esercizi pratici)
2. digerire senza ruttare mentre lavo i piatti (esercizi pratici)

MODULO 4 : CORSO DI CUCINA
Livello 1 (principianti) : gli elettrodomestici: ON = ACCESO – OFF = SPENTO
Livello 2 (avanzato): La mia prima zuppa precotta senza bruciare la pentola. Esercizi pratici: far bollire l’acqua prima di aggiungere gli spaghetti.

Sono inoltre previsti dei temi speciali di approfondimento; a causa della complessità e difficoltà di comprensione dei temi i corsi avranno un massimo di 8 iscritti:

TEMA 1 : il ferro da stiro; dalla lavatrice all’armadio: questo processo misterioso

TEMA 2: tu e l’elettricità: vantaggi economici del contattare un tecnico competente per le riparazione (anche le più basilari)

TEMA 3 : ultima scoperta scientifica : cucinare e buttare la spazzatura non provocano ne’ impotenza ne’ tetraplegia (pratica in laboratorio)

TEMA 4: perché non è reato regalarle fiori anche se sei già sposato con lei

TEMA 5 : il rullo di carta igienica: ‘nasce la carta igienica nel portarullo?’ (esposizioni sul tema della generazione spontanea)

TEMA 6: come abbassare la tavoletta del bagno passo a passo (teleconferenza con l’Università di Harward)

TEMA 7: perché non è necessario agitare le lenzuola dopo aver emesso gas intestinali (esercizi di riflessione di coppia)

TEMA 8: gli uomini che guidano possono chiedere informazioni ai passanti quando si perdono senza il rischio di sembrare impotenti
(testimonianze)

TEMA 9: la lavatrice: questa grande sconosciuta della casa

TEMA 10: è possibile fare pipì senza schizzare fuori dalla tazza? (pratica di gruppo)

TEMA 11: differenze fondamentali tra il cesto della roba sporca e il suolo (esercizi in laboratori di musicoterapica)

TEMA 12: l’uomo nel posto del passeggero: è geneticamente possibile non parlare o agitarsi convulsamente mentre lei parcheggia?

TEMA 13: la tazza della colazione: levita da se’ fino al lavandino? (esercizi diretti da Silvan)

TEMA 14: comunicazione extrasensoriale: esercizi mentali in modo che quando gli si dice che qualcosa è nel cassetto dell’armadio non domandi ‘in quale?’

Mandatela a tutte le donne x fargli fare 4 risate e agli uomini ke sappiano stare al gioco.

Disinformazione

O, meglio, manipolazione delle notizie.
Al TG1 di ieri sera, ovvero nel telegiornale piu’ importante del servizio (in teoria) pubblico (ma in realta’ no), la cronaca e’ stata aperta con la rivolta di un quartiere di Napoli contro i Rom a causa del tentativo (fallito) di una di loro di sequestrare una bambina.
E, molto dopo, dopo Elkann presidente dell’IFIL, si e’ parlato di nuovi morti per mano della Mafia.
Chissa’ come mai…
Chissa’ come mai la morte di Roxana Violeta, minorenne rumena di 17 anni, per mano di un italiano, conta ancora meno.
Chissa’ come mai…
Chissa’ come mai la terribile storia; una delle tante, troppe terribili storie simili; di una minorenne rumena costretta a prostituirsi dai suoi “padroni” e’ scivolata ancora piu’ a fondo.
Chissa’ come mai…
E se al posto di ragazze o persone rumene ci fossero state ragazze o persone italiane?
La verita’ e’ una, le verosimiglianze molte.

Ventuno

come i ministri
ma come
* È un numero composto dai seguenti fattori: 1, 3 e 7. Poiché la somma dei relativi fattori è 11 < 21, è un numero difettivo.
* È il sesto numero triangolare, dopo il 15 e prima del 28.
* È l’ottavo numero della successione di Fibonacci, dopo il 13 e prima del 34.
* È il numero più piccolo di quadrati distinti per coprire un quadrato grosso.
* È un numero ottagonale.
* È un numero di Harshad.
* Dati x e y differenti fra loro, se un numero al quadrato termina con la sequenza xyxyxyxyxy, allora xy può essere solo 21, 61 o 84. Il più piccolo esempio è 508.853.9892 = 258.932.382.121.212.121
o come
* È il numero atomico dello scandio (Sc).
* L’alfabeto italiano ha ventuno lettere.
* La IANA raccomanda l’utilizzo di questo numero di porta nel protocollo FTP controllo.
* 21 Lutetia è il nome di un asteroide battezzato così in onore del nome romano di Parigi.
* È il numero di volte in cui viene intonato il mantra Aum durante la pratica induista dell’Aumkara.
* Il 21, in quanto prodotto dei due numeri sacri 3 e 7, è considerato il numero della perfezione. Nel libro deuterocanonico della Sapienza vengono elencate le 21 qualità della sapienza:
« 22In essa c’è uno spirito

1. intelligente,
2. santo,
3. unico,
4. molteplice,
5. sottile,
6. mobile,
7. penetrante,
8. senza macchia,
9. terso,
10. inoffensivo,
11. amante del bene,
12. acuto,
13. 23libero,
14. benefico,
15. amico dell’uomo,
16. stabile,
17. sicuro,
18. senz’affanni,
19. onnipotente,
20. onniveggente
21. e che pervade tutti gli spiriti intelligenti, puri, sottilissimi. »
(Libro della Sapienza, VII, 22-23)
Ma soprattutto come
* Nella Smorfia il numero 21 è la donna nuda.

(Ventuno)